Il progetto BIG rappresenta un grande, decisivo salto di qualità per la bufala mediterranea italiana, uno dei vanti produttivi del nostro Paese. BIG nasce con il fine di migliorare la specie bufalina attraverso la selezione delle caratteristiche genetiche più idonee all’incremento della produzione del latte, la resistenza alle patologie più diffuse e un globale miglioramento qualitativo dell’intero comparto. Per raggiungere questi importanti traguardi, BIG intende mettere a disposizione degli allevatori le tecnologie e gli strumenti più innovativi nel settore della genomica e creare una grande banca dati molecolari, che conterrà le variabili più interessanti al fine di mantenere e preservare i miglioramenti genetici ottenuti. E non è tutto.
BIG vuol dire maggiore diffusione delle tecniche d’inseminazione artificiale, piani di accoppiamento mirati, maggiore controllo della produzione e della produttività, miglioramento dell’efficienza alimentare e del benessere degli animali, maggiore sicurezza igienico-sanitaria. L’innovazione di BIG, in ultima analisi, si traduce in maggiore redditività e dà nuovo impulso a una tradizione di qualità italiana, rendendola più forte e competitiva a livello internazionale.
BIG è garanzia di progresso, voglia di guardare avanti, essere pronti a un grande futuro.

Sintesi del Progetto

Analisi SWOT del comparto bufalino

Azioni del Progetto